Esplorazione del Rio Chicamocha 2020

Esploriamo il Rio Chicamocha alla ricerca di pesci ornamentali da acquario - Colombia

Informazioni sul fiume e sue caratteristiche

Geograficamente, il rio Chicamocha è ubicato nel dipartimento di Boyacà e in quello di Santander, in Colombia.

Nel tratto esplorato (vicino il comune di Cepita) l’acqua si presenta torbida a causa dei sedimenti e particelle minerali in sospensione, il letto del fiume è composto da rocce di varia natura chimica e testimoni della forza erosiva dell’acqua. 

La frazione organica del fondale è piuttosto scarsa, in alcune zone in superficie la presenza di sabbia prevale su quella delle rocce.

Sono presenti alcuni tronchi, ma in quantità piuttosto esigua (le fotografie rendono bene l’idea della densità di materiale vegetale).

La temperatura dell’acqua è di circa 20-22°C, mentre quella dell’aria arriva a 28°C.

Non sono presenti piante acquatiche e le alghe bentoniche (perifiton) non sono abbondanti. 

La popolazione ittica di interesse acquariofilo è rappresentata sostanzialmente da Chaetostoma sp (Loricariidae), mentre si rinvengono Prochilodus magdalenae (Prochilodontidae), Pimelodus grosskopfii (Pimelodidae) e altri pesci gatto utilizzati a fini alimentari.

Localmente i loricaridi vengono chiamati pez diablo o cuchas, i Prochilodus magdalenaesono i bocachico e i Pimelodus grosskopfii sono conosciuti come bagre capaz.

Panorama
Panorama, da notare la composizione del letto del fiume

L'esplorazione

Percorso per avvicinarsi alla riva del fiume, per poi procedere a piedi

Il luogo dell’esplorazione è prossimo al comune di Cepita, a circa 660 metri slm. 

Con l’aiuto di una famiglia locale, abbiamo raggiunto un tratto abbastanza pescoso del fiume, muovendoci prima con un pickup per una ora circa, quindi un totale di 3-4 ore di camminata lungo la riva.

Chaetostoma prelevato nel rio Chicamocha
Chaetostoma nella busta

Riflessione acquariofila

L’aspetto del fiume è molto diverso dall’immaginario comune del “biotopo dei loricaridi”, in effetti l’acqua non è marrone a causa degli acidi umici, bensì la causa è da ricercare nelle particelle minerali in sospensione. Di conseguenza, non si registrano valori di pH particolarmente bassi.

La totale assenza di piante e la rapidità del flusso d’acqua possono essere riprodotte in acquario con facilità. Un allestimento effettivamente fedele al rio Chicamocha nel luogo dell’esplorazione dovrebbe apparire così:

  • Fondale con un sottile strato di sabbia e numerose grosse rocce lisce per tutta l’area di base
  • Movimento notevole dell’acqua, ottenuto con l’uso di pompe di movimento specifiche
  • Sistema di filtrazione tradizionale (considerata la tipologia di pesci ornamentali, i Chaetostoma sp, non sono necessarie accortezze speciali).
Un acquario in casa ispirato al rio Chicamocha probabilmente non necessita di riscaldamento specifico, in quanto l’acqua non è relativamente fresca (può scendere sotto i 20°C, soprattutto nei tratti più a monte o in particolari periodi).

I parametri di pH e durezze non devono preoccupare: nel fiume l’arricchimento di sali è graduale e dipende dai kilometri percorsi e dagli affluenti. Possono essere presi in considerazione un pH neutro e durezze medio basse per poter allevare i Chaetostoma di questa regione in acquario.

Matteo Rancan durante l'esplorazione del rio Chicamocha, Colombia
Panorama del Canyon del Chicamocha

Lascia un commento


Privacy PolicyCookie Policy